Torre W350 : il grattacielo in legno da record a Tokyo

Torre W350 : il grattacielo in legno da record a Tokyo

'Torre W350 : il grattacielo in legno da record a Tokyo'

Nella capitale nipponica sorgerà una torre che punta a distinguersi per due importanti caratteristiche: l'altezza e i materiali di costruzione.

La società giapponese del settore legname, Sumitomo Forestry, ha presentato il progettoW350, un grattacielo a Tokyo che sarà l’edificio con struttura lignea più alto al mondo,la ditta prevede l'uso di acciaio solo per il 10% dell'edificio (le fondamenta e una parte delle colonne portanti, per ovvi motivi). La fine dei lavori è prevista nel 2041, quando la società festeggerà i 350 anni dalla fondazione, ed il costo previsto è a suo modo anche qui un record: sono stimati 4,5 miliardi di euro, il doppio rispetto un edificio di pari dimensioni costruito con tecniche e materiali tradizionali. Ma secondo quando detto dalla Sumitomo Forestry,in un comunicato stampa, l’ammontare complessivo dovrebbe essere inferiore alle attese. A ridurre i costi dovrebbero essere i progressi tecnologici che da qui al 2041 cambieranno lo scenario. Il grattacielo avrà 70 piani, sarà alto 350 metri, presenterà sulle facciate un sistema di terrazzamenti alberati. Ogni piano avrà l'affaccio su tutti e quattro i lati della costruzione e sarà arricchito di piante che filtreranno la luce del sole, dimostrando così che il Bosco verticale di Stefano Boeri (Boeri Studio) resta un modello per l'architettura mondiale che ha varcato i confini italiani. Si ritrova, anche, un chiaro riferimento agli antichi templi shintoisti che per secoli hanno caratterizzato il paesaggio nipponico, la regola, voleva che venissero costruiti senza chiodi, a incastro. La struttura interna del grattacielo sarà frutto di un ibrido tra legno e acciaio e dovrà tenere conto dei stringenti parametri antisismici imposti all'edilizia giapponese per l'alto rischio terremoti. Il Giappone ha varato leggi che impongono l'utilizzo di materiali organici per la costruzione di edifici pubblici alti più di tre piani, da più di un decennio sta inseguendo un ideale di sostenibilità ambientale, non trascurando mai i parametri antisismici. Si stima che occorreranno 185 mila metri cubi di legno per completare l’intera struttura. Talvolta si è su di un confine sottilissimo tra megalomania umana e maestosità architettonica, un uso così smoderato del legno, in un periodo di forte deforestazione, può essere sempre giustificato? Un dubbio lecito,tuttavia, la società rassicura dicendo che promuoverà il reimpianto delle foreste. "L'aumento della domanda di legname promuoverà il reimpianto e contribuirà alla rivitalizzazione della silvicoltura e delle comunità locali attraverso la produzione di piante per incoraggiare la sostenibilità delle foreste" spiega la società. Il legname utilizzato nel grattacielo sarà in parte sostituito dopo un determinato periodo. Non verrà gettato ma sarà modificato in nuovi materiali da costruzione, promuovendone così la circolazione in città. Una volta completato, il W350 Project sarà l'edificio più alto del Giappone e la struttura in legno più alta del mondo. Oggi, il record è detenuto dalla Brock Commons Tallwood House, un edificio per studenti alto 53 metri,situato nel campus dell'Università della British Columbia a Vancouver.

Hai bisogno di completare la tua Formazione Professionale?
Acquisisci CFP con i pacchetti in promozione con corsi a scelta di
Formazione Professionista
Pacchetti a partire da 10 CFP per architetti
da 59.57 €

Pacchetti a partire da 8 CFP per ingegneri
da 89.00 €