Il progetto di norma UNI 1607547: “Indicazioni generali per il

Il progetto di norma UNI 1607547: “Indicazioni generali per il corretto utilizzo della termografia all’infrarosso”.

'Il progetto di norma UNI 1607547: “Indicazioni generali per il corretto utilizzo della termografia all’infrarosso”.'

La Commissione UNI/CT 036, che si occupa delle prove non distruttive, ha proposto il progetto di norma UNI 1607547 dal titolo : “Indicazioni generali per il corretto utilizzo della termografia all’infrarosso”. Il progetto è destinato soprattutto ai nuovi utilizzatori, poichè si propone di dare informazioni di base per un corretto uso della termografia all’infrarosso. L’obiettivo è quello di creare un documento di base, di immediata consultazione, che richiami e integri le norme esistenti. A partire dal 19 febbraio, e fino al 4 marzo 2020, il progetto si trova nella fase dell’inchiesta pubblica preliminare.

La termografia è tra le indagini non distruttive maggiormente utilizzate nella diagnostica legate all’aspetto termico degli edifici, estremamente utile in tutte quelle applicazioni in cui la temperatura risulta essere un parametro importante anche ai fini della comprensione di fenomeni ad essa correlati.

La termografia è una tecnica diagnostica non distruttiva che sfrutta il principio fisico secondo cui qualunque corpo con una temperatura maggiore dello zero assoluto (-273,14°C), emette energia sotto forma di radiazione infrarossa. Lo strumento che converte l’energia emessa da un corpo (sotto forma di onde elettromagnetiche infrarosse) in un segnale digitale è la termocamera. La “visone dell’energia” rilevata dalla termocamera, viene rappresenta da un’immagine, abbinando una palette di colori con una scala di temperature. L’immagine ottenuta non è altro che la mappatura termica superficiale dell’oggetto. La termovisione quale mezzo di diagnosi non distruttiva presenta un vasto campo di applicazioni come il rilevamento dell'umidità, l’identificazione di elementi architettonici nascosti, l'individuazione di distacchi negli intonaci, la caratterizzazione materiale dell’edificio. Le discontinuità termiche causate dalla presenza di difetti o danneggiamenti, che si originano su una superficie muraria in seguito a riscaldamento, sono chiaramente evidenziabili nelle immagini termiche mediante l'impiego di termocamere ad alta risoluzione termica (0.05/0.01°C) e di opportune tecniche di imaging. In sintesi il metodo termografico può essere impiegato in tutte le situazioni dove la variazione della temperatura superficiale è attribuibile a discontinuità nelle proprietà del materiale.

La banca dati dell’inchiesta pubblica preliminare dei progetti di norma UNI fornisce i riferimenti generali del progetto (titolo, scopo/sommario, giustificazioni, benefici attesi) così da informare tempestivamente gli utenti circa l’intenzione di avviare lavori di normazione in determinati settori o su specifici temi. Questo servizio di informazione offre inoltre la possibilità per i progetti di norma nazionale di inviare commenti e di dichiarare il proprio interesse alla partecipazione ai lavori di normazione sui documenti attualmente in inchiesta. La banca dati raccoglie tutti i progetti avviati da UNI, quindi sia quelli la cui inchiesta pubblica preliminare è attualmente in corso, sia quelli la cui fase di inchiesta è terminata.

Crediti Formativi

Hai bisogno di completare la tua Formazione Professionale?
Acquisisci CFP con i pacchetti in promozione con corsi a scelta di
Formazione Professionista
Pacchetti a partire da 10 CFP per architetti
da 59.57 €

Pacchetti a partire da 8 CFP per ingegneri
da 89.00 €